Registrazione di un Marchio: caratteristiche generali

Cos’è un marchio e a cosa serve

Il marchio è un elemento che caratterizza e distingue i prodotti o i servizi.

Il marchio rappresenta le fondamenta di un azienda, che si distingue per professionalità, qualità, pubblicità, promozioni e vendite.

Serve a garantire e tutelare l’origine e l’appartenenza di un prodotto/servizio.

 

Le origini del marchio d’impresa

 

In passato intorno alla fine del settecento, nacque una delle prime forme di marchio, che veniva inciso a “fuoco” (rendendo un ferro incandescente) sul bestiame che doveva essere portato principalmente nei campi di allevamento, dove si trovavano una gran parte di allevatori con il loro gregge di mucche, pecore ecc..

E in un secondo momento nelle prime fabbriche di macellazione. Quindi ogni allevatore per non confondere il proprio bestiame con quello altrui, praticava questa tecnica rendendo riconoscibili, e verificabili sopratutto per legge i propri animali.

 

L’importanza del marchio ai tempi d’oggi

 

Oggi possiamo creare un marchio per ogni cosa, e in molti modi, certamente meno macabri di quelli che appunto subivano gli animali da allevamento.

Effettuare la Registrazione di un Logo

Oggi un marchio può essere online, può essere tatuato, cucito, elettronico, stampato, e può servire a non confondere prodotti simili, quindi a renderli unici nel loro genere.

Oggi possiamo creare un marchio anche solo per il semplice motivo di organizzare un social network.

 

Come registrare corretamente un marchio aziendale?

 

Il modo più semplice che esiste è prima di tutto contattate uno specialista abilitato alla registrazione di un marchio ed alla consulenza, ovvero in termini più semplici un Avvocato, che tutela per prima cosa i diritti di chi è intenzionato a registrare un marchio, e che cosa più importante ti aiuta a proteggerli.

Insomma cari lettori con poche mosse, pochi passaggi chiunque dopo aver dato i suoi dati personali, e dopo aver pagato delle somme mensili verificabili anche tramite preventivi, e bene si, chiunque con una buona idea e una spiccata volontà, puo’ creare e registrare il proprio marchio usufruendo di esso a scopo professionale, produttivo e rivoluzionario.

 

Che mondo sarebbe senza marchio?

Un mondo non evoluto, privo di idee, privo di iniziative, un mondo uguale dove tutti si imitano come delle scimmie.

Il marchio è la diversità, è l’evoluzione, l’orgoglio, la speranza, l’idea e la fortuna.

Ecco concludo dicendo che il marchio è un po’ come l’impronta digitale, può essere simile, ma non uguale.