Leonardo Pieraccioni, tra i registi italiani più apprezzati

Leonardo Pieraccioni è senza ombra di dubbio uno dei personaggi cinematografici maggiormente apprezzati dal pubblico grazie ad uno spiccato accento toscano e ad una simpatia indiscutibile.

Le origini del successo di Leonardo Pieraccioni

Nato a Firenze il 17 maggio 1965, Leonardo Pieraccioni ha quindi recentemente festeggiato i 50 anni di età. Dopo aver frequentato le superiori come perito aziendale, lega l’inizio della sua carriera al nome di Carlo Conti.

A 21 anni conduce Succo d’Arancia e crea un trio comico di grande successo insieme allo stesso Conti e a Giorgio Panariello. Debutta in Rai nel 1988, si fa notare in radio e diventa attore teatrale dopo una gavetta infinita nel mondo del cabaret.

Il suo primo film come attore è Zitti e mosca, diretto da Alessandro Benvenuti. Partecipa ad un concorso per giovani talento in Fantastico 12 e appare ancora in diverse trasmissioni della Rai.

Una carriera cinematografica sfavillante

Il primo film diretto da Leonardo Pieraccioni risale al 1995: I laureati. Segue Il ciclone, una pellicola che riscuote un grande successo nelle sale con Massimo Ceccherini ed Alessandro Haber tra i protagonisti principali. ultimi lavori di Leonardo Pieraccioni

Dopo un anno, è il turno di Fuochi d’artificio. Si tratta di un’altra commedia leggera che raggiunge un incasso straordinario di 70 miliardi di lire. Prova a ripetersi con Il pesce innamorato e Il principe e il pirata, ma ci riesce nel 2003 con Il paradiso all’improvviso, che vede tra le star la comica dissacrante Anna Maria Barbera, nota con lo pseudonimo di Sconsolata.

Seguono Ti amo in tutte le lingue del mondo, Una moglie bellissima (con la futura fidanzata Laura Torrisi), Io & Marilyn e Finalmente la felicità. Tutti titoli molto apprezzati dal pubblico, che pongono Pieraccioni tra i registi e gli attori di maggiore rilevanza nel panorama cinematografico italiano.

Gli ultimi lavori di Leonardo Pieraccioni

Dopo aver preso parte ad un Festival di Sanremo, condotto dal suo grande amico Panariello, Pieraccioni torna al cinema nel 2013 con Un fantastico via vai, in compagnia di Ceccherini, Panariello stesso e Serena Autieri.

Partecipa ad una puntata di Tale e Quale Show, trasmissione di Rai 1 condotta da Carlo Conti. In quella circostanza, è il quarto membro della giuria insieme Christian De Sica, Loretta Goggi e Claudio Lippi, oltre ad essere coinvolto da Gabriele Cirilli e Conti nell’imitazione di Pavarotti, Domingo e Carreras, i Tre Tenori. Ha condotto anche Striscia la Notizia per una settimana insieme all’altro comico Maurizio Battista.

Vita privata, letteratura e musica

I successi di Leonardo Pieraccioni non si limitano soltanto all’ambito cinematografico. L’attore toscano è stato legato sentimentalmente dal 2008 al 2014 a Laura Torrisi, dalla quale ha avuto una figlia di nome Martina.

Nel frattempo, Leonardo è molto attivo in altri rami del mondo dello spettacolo. È autore di vari racconti caratterizzati da un insospettabile humour nero, raccogliendoli in tre libri pubblicati tra il 1998 e il 2003. Inoltre, Pieraccioni ha composto diversi brani musicali fin dagli anni ottanta. Da segnalare la canzone La risata di mia figlia, scritta e interpretata dallo stesso regista in occasione della pellicola Un fantastico via vai.