Vendere rimanenze di abbigliamento bambino ai stocchisti conviene o no?

Convenienza a vendere rimanenze di abbigliamento bambino agli stocchisti.

Stocchisti

Gli stocchisti sono coloro che acquistano lotti di abbigliamento provenienti dai magazzini di produttori per eccesso di invenduto; o merce proveniente da fallimenti, o da cessazioni di attività; oppure rimanenze di negozi, a fine stagione o nei magazzini.

Abbigliamento bambino

Molti sono gli stock di abbigliamento bambino presenti in rete a prezzi veramente molti bassi, soprattutto per quanto riguarda i prodotti di marche note o con caratteristiche molto particolari tipo abbigliamento biologico o abbigliamento di noti marchi “giocosi” che riproducono gli eroi dei più piccoli.

I bambini, si sa, sono molto sensibili alle novità: da più piccoli prediligendo un abbigliamento che li riporti al gioco, con magliette ed abiti dei cartoni preferiti; verso l’adolescenza seguendo le tendenza dei loro coetanei, avvicinandosi sempre di più alla moda e ai brand e ai modelli dei capi del momento. La moda ogni anno cambia, e questo porta all’accumulo di rimanenze, soprattutto per i brand più noti, che diventano “invendibili” al loro prezzo originale.

Vendere direttamente agli stocchisti

Cercare uno stocchista, da soli senza intermediario, è difficile. L’abbigliamento per bambini in rimanenza è tantissimo, e si rischia di essere sottopagati per i nostri prodotti.

Quindi avventurarsi in questa ricerca, facendo riferimento ad una realtà regionale o peggio locale, diventa un impresa.

La tendenza dello stocchista sarà sempre quella di pagarti il meno possibile, anche perché vorrà guadagnare di più dal ricarico, e sa che deve vendere prodotti che non vanno più di moda a prezzi comunque bassi anche per il pubblico.

Vendere attraverso degli intermediari

Esistono però siti dove si raccolgono tutti gli stocchisti italiani ed alcuni internazionali. Questi siti sono facili da consultare o da usare per chiunque, la registrazione è gratuita, mettono in contatto i rivenditori di stock di abbigliamento con gli stocchisti (outlet, negozi, compratori dall’estero). Il venditore di stock richiede una valutazione.

I consulenti di questi servizi fanno una valutazione più obiettiva del materiale che gli viene proposto, e sopra le parti, evitando il rischio per il venditore di venire sottopagato.

Inoltre, in questi siti, gli stock sono inseriti in un’apposita vetrina organizzata per sezioni. Esiste anche la sezione abbigliamento bambino, per cui lo stocchista che tratta essenzialmente questo settore può fare una ricerca più mirata.

Inoltre, in questi servizi è compreso il controllo di tutta la merce prima di portarla alla stocchista, e questo va a vantaggio di entrambi.

Stock per bambini

Per vendere capi di abbigliamento per bambini è meglio utilizzare questi canali, data l’ampia disponibilità di grandi rimanenze di abbigliamento in questa categoria. Il lotto attraverso questi canali è proposto in tutta Italia e anche all’estero.

Le possibilità di vendere uno stock di abbigliamento per bambino saranno maggiori anche in relazione alle richieste di mercato che variano da regione a regione. Regioni dove si segue meno la moda per i bambini saranno più ricche di stocchisti pronti a comprare questi lotti.

Gli stocchisti, in definitiva, cercano buon prezzo e qualità, e spesso lo ottengono proprio per le tante rimanenze nel campo dell’abbigliamento per bambino. Bisogna anche considerare che i lotti per bambini hanno tempi di attesa abbastanza lunghi prima di essere venduti; tempi che, con una visibilità maggiore, si possono accorciare.

Conviene vendere agli stocchisti abbigliamento per bambino?

Conviene sempre vendere i propri capi in giacenza, questo per evitare accumuli, disporre di più spazi di magazzino e negozio. Conviene sempre se l’azienda vuole rinnovarsi e stare a passo con i tempi, anche se il ricavo è veramente basso.

Concludendo, per quest’ultimo punto è consigliabile utilizzare vie commerciali con team di esperti per una valutazione oltre le parti e metodiche di pubblicità (vetrina virtuale ed invio di email ai potenziali clienti degli stock) che danno una visibilità e sicuramente anche un rientro maggiore in termini economici.

Per maggiori informazioni visita questa pagina.