Quali Sono i Migliori Latticini?

Con il termine latticini si indicano generalmente tutti i prodotti alimentari derivanti dal latte come burro, formaggio, ricotta, yogurt e panna che sono tra i più conosciuti.

Assumere la giusta quantità di latticini è fondamentale, soprattutto nell’età dell’infanzia poiché è risaputo che in questa fase vi è la formazione della massa ossea.

I latticini magri o con pochi grassi forniscono nutrienti essenziali come il calcio, la niacina, il potassio, il fosforo e le vitamine A, D e B12, tutti essenziali per un giusto apporto nutrizionale, per migliorare la formazione delle ossa e per prevenire malattie cardiovascolari, diabete ed ipertensione.

Qual è la Giusta Quantità di Latticini da Consumare?

Nei bambini a partire dal terzo anno di vita è consigliabile assumere almeno due porzioni al giorno di latte o yogurt, preferibilmente proposti a colazione ed a merenda. Per esempio facendo colazione con una tazza di latte e mangiando un vasetto di yogurt per merenda si andrà a coprire il 50% del fabbisogno di calcio di un bambino.

Per gli adulti è altrettanto essenziale bere del latte e consumare latticini per una dieta equilibrata ma la giusta assunzione quotidiana sarebbe di 3 porzioni. È quindi consigliabile bere del latte a colazione, un vasetto di yogurt per merenda ed aggiungere due o tre porzioni a settimana di formaggio fresco o stagionato (circa 50 gr) che potrà essere consumato da solo o magari grattugiato sulla pasta.

Quali sono i Migliori Latticini da Consumare?

Il latte è sicuramente uno degli alimenti migliori per il bene del nostro organismo. È un prodotto facilmente reperibile in qualsiasi supermercato, disponibile in diversi formati e varianti (anche per gli intolleranti al lattosio) ed un regolare consumo riduce i rischi di sviluppare cancro al colon.

Anche il formaggio duro rientra nella lista di latticini migliori da consumare. I formaggi infatti non sono tutti uguali e quello duro contiene una maggiore quantità di calcio, seguito da quelli a pasta semidura, morbida ed infine quelli freschi.

Il formaggio duro come ad esempio il Parmigiano sono un’ottima fonte di calcio ma anche di fosforo e proteine e da studi scientifici è stato provato che gli adolescenti che consumano formaggio hanno ossa più robuste rispetto a chi non lo consuma.

Il formaggio duro può inoltre essere consumato sia a pezzetti ma anche grattugiato aggiungendolo ad un primo di pasta o inserendolo nella preparazione di una ricetta.

Il Kafir è invece un latticino meno conosciuto, si tratta di un incrocio tra yogurt e latte con una consistenza cremosa ed un gusto piuttosto dolciastro. Si trova facilmente in caseificio.

È ricco di batteri che si formano in maniera naturale durante la sua lavorazione e tali batteri contribuiscono ad una sana digestione.

Il Latte è l’Unica Fonte di Calcio?

Assolutamente no. È vero che si tratta della principale fonte di calcio e che risulta l’alimento più consumato, ma vi sono moltissimi alimenti che lo contengono in quantità piuttosto elevate: mandorle, salvia, broccoli legumi, cavolfiore, prezzemolo ma anche molte acque che beviamo, facendo sempre attenzione a leggere attentamente le etichette.