DPI cosa sono e come utilizzarli

Al giorno d’oggi, soprattutto per quanto riguarda l’ambito lavorativo, la diffusione e l’uso dei cosiddetti DPI è in costante aumento.
Con la sigla DPI andiamo ad indicare i dispositivi di protezione individuale, ovvero quella categoria di prodotti che si occupano di proteggere e salvaguardare la salute della persona che li indossa, andando così a ridurre i rischi e ad incentivare la sicurezza.
Il lavoratore è obbligato a utilizzare in maniera corretta questi dispositivi, ad averne cura e a non apportare loro nessuna modifica che ne possa comportare un’alterazione delle funzionalità.
I DPI trovano impiego non solo nel campo lavorativo ma anche in quello domestico, sportivo e del tempo libero.

LE DIVERSE TIPOLOGIE DI DPI

I DPI possono essere dedicati alla protezione delle vie respiratorie da sostanze nocive quali gas, polveri e vapori e permettono una respirazione fisiologica nel caso che il livello di ossigeno sia ad un limite del 17%.
Possono essere:
– A FILTRO: con mascherine antipolvere monouso con filtrante facciale, mascherine a filtrazione batterica per operatori sanitari (FFP3), semimaschere e maschere di classe 1 e 2;
-ISOLANTI: autorespiratori a circuito aperto con pressione positiva o negativa, respiratori non autonomi con presa d’aria esterna non assistito,con motore assistito manualmente edinfine ad aria compressa dal flusso continuo e con erogazione a domanda positiva o negativa.
I vari filtri vengono classificati con sigla, numero e sono di tipo antigas, antipolvere o combinati.

PROTEZIONE ARTI SUPERIORI

I dispositivi utilizzati per proteggere le mani sono i guanti che riparano dai rischi meccanici, elettrostatici, elettrici, chimici, dal freddo, dal calore e dalle vibrazioni.
Essi possono essere realizzati in vinile, nitrile, lattice, gomma, cuoio, nylon o in materiale dialettrico.
In commercio sono disponibili paramaniche e palmari di sicurezza.

PROTEZIONI VISIVE

Per gli occhi si ricorre all’uso di occhiali, maschere, visiere e schermi che hanno il compito di proteggere da schegge, materiali roventi o corrosivi e radiazioni
A queste protezioni si possono unire dei filtri specifici per aumentarne la funzione protettiva.

PROTEZIONI UDITIVE

il danno all’udito viene definito ipoacusia professionale e può essere scongiurato dall’utilizzo di Dpi appositi quali cuffie, che si possono avvalere di un elmetto o di una radio, tappi auricolari ed archetti.

PROTEZIONE DELLA TESTA

L’unico dispositivo in grado di proteggere la testa è l’elmetto che è composto da una bordatura, da una calotta di protezione e da una fascia anteriore.
Esso deve resistere alla perforazione, assorbire gli urti e consentire l’areazione.

PROTEZIONE DEGLI ARTI INFERIORI

Per proteggere gambe e piedi disponiamo di scarpe, antinfortunistiche, ginocchiere, ghette, suole amovibili, dispositivi amovibili che devono conferire stabilità, un puntale che resista agli urti, la capacità di essere sfilate all’occorrenza, suola antiscivolo, imbottiture apposite, soletta antiperforazione, agenti protettivi contro la micosi e le cariche elettrostatiche e devono svolgere una funzione anticorrosiva.

PROTEZIONI DA CADUTE DALL’ALTO

Appartengono alla categoria di rischi elevati e quindi devono riportare la certificazione CE e devono essere conformi alla normative di legge vigenti.
Tra questi dispositivi troviamo imbragature anticaduta e di trattenuta, quelle adatte a svolgere un lavoro in sospensione, connettori, cordini dalle varie funzioni, discendenti, bloccanti, funi e caschi.

PROTEZIONE DI CORPO E PELLE

Chi lavora nei cantieri o in aree prossimali deve sempre indossare degli indumenti che abbiano una visibilità fluorescente e rinfrangente marcati CE e che rispettino le normative vigenti.

CATEGORIE DEI DPI

I DPI vengono distribuiti in tre categorie:
1) dpi di prima categoria: per attività con rischio minimo che causano danni di lieve entità;
2) dpi di seconda categoria: per attività con rischio significativo;
3) dpi di terza categoria: per attività con rischio grave o mortale.

OBBLIGHI DELLE PARTI

Il datore di lavoro deve indicare i DPI da fornire ai lavoratori e specificare loro in quale contesto utilizzarli, assicurarne l’efficienza e formare i lavoratori sul loro corretto utilizzo.
Il lavoratore deve informarsi sull’uso dei DPI, averne cura e ricordarsi di andare a segnalare eventuali malfunzionamenti.

La sicurezza è fondamentale per tutti e giorno dopo giorno dobbiamo adottare le migliori precauzioni per preservarla al meglio.