Pulizia criogenica: come viene effettuata?

La dry ice-blasting, o pulizia criogenica, è una tecnica di pulizia usata in ambienti industriali, che utilizza l’anidride carbonica congelata a -78° in pellet di tre mm, nonchè shock termico, in grado di rimuovere lo sporco più ostinato dai dispositivi, strumenti, macchinari e impianti tecnologici e di produzione, evitando il completo smontamento di quest’ultimi.

Come viene effettuata la pulizia criogenica?

Il ghiaccio secco viene direttamente proiettato tramite aria compressa contro ciò che va pulito, con una velocità estremamente alta. La sublimazione del ghiaccio secco permette, dunque, di “assorbire” il calore della sporcizia, che, indurita in quanto ghiacciata, si infrange. Questo succede a causa del fenomeno della contrazione termica.
Ovviamente, la tecnica della pulizia criogenica va effettuata esclusivamente con macchinari specifici, che permettono il controllo dell’aria compressa e concedono di calibrare in maniera ottimale e sicura la distribuzione del ghiaccio secco.

Come sono composti gli impianti per la pulizia criogenica?

E’ importante conoscere a fondo la composizione delle “pulitrici”, in maniera tale da riuscire ad utilizzarle al meglio possibile. Infatti, non è così facile usufruire di questi strumenti. La pulitrice è così formata:

  • Valvole per il controllo dell’aria compressa;
  • Sistema di distribuzione del ghiaccio secco;
  • Tubazione con lancia per poter indirizzare correttamente il flusso d’aria contro il manufatto; la lancia può essere collegata allo strumento tramite un tubo singolo o più tubi (generalmente due) separati.

Quali sono i vantaggi della pulizia criogenica?

L’utilizzo di questa tecnica che usufruisce di innovazione tecnologica, presenta diversi vantaggi che non vanno assolutamente ignorati, che potrebbero migliorare la qualità dell’intero sistema di produzione.
I vantaggi di questa tecnologia sono:

  • l’intervento non usa in alcuna maniera prodotti o sostanze chimiche, che potrebbero corrodere il macchinario o inquinare l’ambiente;
  • l’anidride carbonica si trasforma in gas atossico, quindi non nuoce all’ambiente circostanze, collaboratori compresi;
  • il ghiaccio, essendo asciutto (secco), può essere utilizzato anche per la pulizia di quadri elettrici;
  • l’azione del ghiaccio secco non è abrasiva;
  • come detto in precedenza, non è necessario smontare gli impianti che vanno puliti;
  • può essere utilizzata in diversi settori industriali.

Quali sono i vari settori industriali in cui è possibile utilizzare la tecnica della pulizia criogenica?

La pulizia criogenica può essere utilizzata sia nell’ambito industriale, sia in quello dell’edilizia.
Nell’industria (macchinari sporchi di grasso, morchie e vernici): settore alimentare, settore di stampaggio e settore di verniciatura.
Nell’edilizia (per la pulizia di superfici): pietre e mattoni antichi, pietre e/o manufatti artistici e storici, vetri artistici e superfici sensibilmente delicate.

Perché è importante usufruire di questa importante tecnologia?

Come avrete capito, questa tecnologia è in grado di pulire a fondo i macchinari/impianti senza danneggiare le loro ordinarie funzionalità e le loro caratteristiche esterne/estetiche, quali materiali. Questo è molto importante per le aziende, perché permette di avere delle produzioni di qualità maggiore e, inoltre, consente di operare e lavorare in un luogo molto più sicuro e sano.
In più, è giusto aggiungere quanto sia rilevante dimostrare l’importanza della pulizia di quest’ultimi a terzi: questo passaggio è in grado di fidelizzare le aziende terze, in caso di Business To Business (B2B) e, infine, di fidelizzare i consumatori finali, nel caso di Business To Consumer (B2C). La cura delle macchine di produzione è decisamente fondamentale, perché è una di quelle caratteristiche che vengono immediatamente analizzate e, successivamente, avvertite dai clienti. Un cliente che noterà che vi è una mancata cura delle macchine, passerà subito ad un’altra azienda e, anzi, recensirà in maniera del tutto negativa l’organizzazione e la qualità della vostra azienda.
A questo punto, bisogna capire fino a dove è possibile investire. Se non si vuole correre il rischio di spendere denaro per formare il proprio personale, si può sempre pensare di affidare questo tipo di pulizie ad imprese esperte del settore.